Scroll to top

Omaggio a Luciano Pavarotti | Muscat, Oman


Omaggio a Luciano Pavarotti | Muscat, Oman

La Royal Opera House di Muscat, in collaborazione con la Fondazione Pavarotti, ha deciso di tributare un grande omaggio alla memoria del Maestro nel decimo anniversario dalla sua scomparsa.

Homage to Luciano Pavarotti si è aperto con un grande concerto di Gala in cui si sono esibiti big della lirica quali  Fiorenza Cedolins, Sumi Jo, Marcello Giordani and Francesco Meli.

Il concerto si inseriva, inoltre, in un contesto più ampio che comprendeva anche una mostra nel Foyer del ROHM dedicata al grande tenore con costumi di scena, i famosi foulard di Hermes, premi e oggetti personali.

Penso che una vita spesa per la musica sia una vita spesa bene. Ed è a questo che mi sono dedicato”. Con questa citazione del Maestro sul maxi-schermo della sala si apriva la serata, in una sala gremita ed entusiasta sin dalle prime note.

L’Orchestra del Festival pianistico di Brescia e Bergamo ha accompagnato grandi interpreti del panorama operistico internazioanle nelle arie rese celebri da Pavarotti. Sul palco adornato con fiori rossi e bianchi e foglie verdi (i tre colori simbolo della bandiera omanita) si è affacciato per primo il tenore Francesco Meli che ha strappato subito applausi calorosi tra il pubblico. Applausi scroscianti anche per la voce perfetta di Fiorenza Cedolins, subito seguita dalla collega Sumi Jo il soprano prestato al cinema. Scenico e potente Marcello Giordani, toccante in Non ti scordar di me eseguita sotto il volto sorridente del grande tenore.

E i cantanti sostenuti dalla Fondazione Pavarotti hanno incantato: giovani, ma non hanno tenuto il prestigioso palcoscenico e si sono esibiti con grande slancio ed emozione: Ivan Ayon Rivas, Claudia Sasso, Ana Victoria Pitts, Daniele Terenzi.

Perfetta la direzione del Maestro Fabrizio Maria Carminati che ha incorniciato una serata da ricordare.

Foto: Khalid AlBusaidi, ROHM
test
È stato portato alla nostra attenzione che una signora sostiene di essere nipote del Maestro Pavarotti quando in realtà non lo è.
In talune circostanze, tale persona ha presumibilmente sfruttato questo falso legame per ottenere denaro e benefici.

Se avete dubbi e desideriate verificare se certi individui siano effettivamente affiliati alla famiglia o alla fondazione Pavarotti, non esitate a contattarci scrivendo a: info@lucianopavarottifoundation.com