Scroll to top

Evento tributo a Luciano Pavarotti – Messaggero di Pace | Matera


Evento tributo a Luciano Pavarotti - Messaggero di Pace | Matera

E’ andato in scena giovedì 12 dicembre all’Auditorium “R. Gervasio” in Piazza del Sedile a Matera, “Luciano Pavarotti – Messaggero di Pace”, evento organizzato e promosso dalla Fondazione Pavarotti e dall’Associazione Orchestra da Camera Lucana, diretta dal M° Pasquale Menchise. Un concerto dell’Opera Live Orchestra in cui si sono alternati sul palco il soprano Giulia Mazzola, il tenore Antonio Mandrillo, il cantautore Giovanni Caccamo, il cantante Lorenzo Licitra. Al pianoforte il Maestro Mario Sollazzo.
“Abbiamo voluto essere a Matera con una serata di alto profilo, del tutto particolare nel nome di Luciano – ha dichiarato il Direttore d’Orchestra, il M°Pasquale Menchise – per ricordarlo con l’affetto di sempre, mostrando documenti video inediti della sua vita, svelando aneddoti, riascoltando i suoi brani più celebri in questa cornice d’eccezione, nell’anno da Capitale europea della Cultura e in un’atmosfera magica, ancor di più ora, a ridosso del Natale. Un’occasione per rilanciare, da qui, il messaggio di Pace di cui Luciano si è fatto portatore”.
“La Fondazione Pavarotti – ha dichiarato il Direttore Artistico dell’evento, Nicoletta Mantovani, presidente della Fondazione – ha creduto fermamente in questa iniziativa per lanciare da qui, da Matera Capitale europea della Cultura, un grande augurio di pace, serenità e bellezza che arrivi a tanta gente, di ogni età, attraverso la magia della musica, il repertorio di Luciano e il coinvolgimento di interessanti voci del panorama lirico e cantautorale”.
L’evento, a cura della Fondazione Pavarotti e dell’Associazione Orchestra da Camera Lucana, è patrocinato dal Comune di Matera, dal Ministero dei Beni culturali e dalla Regione Basilicata. Sostenuto da BCC Basilicata.

test
È stato portato alla nostra attenzione che una signora sostiene di essere nipote del Maestro Pavarotti quando in realtà non lo è.
In talune circostanze, tale persona ha presumibilmente sfruttato questo falso legame per ottenere denaro e benefici.

Se avete dubbi e desideriate verificare se certi individui siano effettivamente affiliati alla famiglia o alla fondazione Pavarotti, non esitate a contattarci scrivendo a: info@lucianopavarottifoundation.com