Scroll to top

VINCERO’ | Piazza Grande, Modena


VINCERO’ | Piazza Grande, Modena

Il 6 settembre a Modena la vita del Maestro raccontata dalla voce di Michele Placido. Uno spettacolo che emoziona fondendo la forza della parola e la potenza della musica

La sua Piazza Grande per l’omaggio a Luciano Pavarotti. La Città di Modena ha ricordato la figura del Maestro, a sei anni dalla scomparsa, con uno spettacolo gratuito rivolto a tutta la cittadinanza.

L’evento è tornato nel sito “patrimonio dell’umanità” grazie all’impegno congiunto della Fondazione Luciano Pavarotti e del Comune di Modena, con il sostegno fondamentale dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.

Lo spettacolo, intitolato “Vincerò”, poggiava su un intenso monologo, un emozionante racconto che ha ripercorso la vita dell’uomo e la carriera dell’artista “Pavarotti”, facendo rivivere con ricordi personali e curiosi aneddoti la sua umanità, la sua arte, la sua gioia di vivere, quella eccezionalità vissuta in maniera semplice che lo ha reso uno dei personaggi più acclamati ed amati del nostro tempo.

La voce narrante è stata quella di Michele Placido, attore e regista icona del cinema e del teatro italiani.

La stesura del racconto era stata curata dalla scrittrice bolognese Grazia Verasani  che aveva voluto offrire il tributo al  Maestro  in una forma originale:  l’autrice ha fatto sì che Pavarotti raccontasse se stesso e la sua vita rivolgendosi alla figlia ultimogenita, la piccola Alice. L’esposizione sembrava trascendere il significato esclusivamente biografico per diventare una sorta di testamento spirituale, uno spontaneo passaggio di consegne dal Maestro alla sua bambina ed ai giovani tutti, trasmettendo e condividendo  i valori a cui ha fatto riferimento nel corso dell’intera sua vita: l’amore per il teatro, per la musica, per gli altri.

Ad accompagnare ed intercalare la narrazione sono state le performance canore dei giovani cantanti lirici promossi dalla Fondazione Pavarotti, che si sono alternati sul palcoscenico esibendosi in alcune delle arie d’opera tante volte interpretate dal Maestro Pavarotti nel corso della sua lunga e straordinaria carriera. Si sono esibiti: Elisa Balbo, Martina Belli, Giulia Della Peruta, Alessandro Scotto di Luzio, Stefano Tanzillo, Andrea Zaupa.

Le immagini della galleria fotografica sono di © Gianluca Naphtalina Camporesi per la Fondazione Luciano Pavarotti.
test
È stato portato alla nostra attenzione che una signora sostiene di essere nipote del Maestro Pavarotti quando in realtà non lo è.
In talune circostanze, tale persona ha presumibilmente sfruttato questo falso legame per ottenere denaro e benefici.

Se avete dubbi e desideriate verificare se certi individui siano effettivamente affiliati alla famiglia o alla fondazione Pavarotti, non esitate a contattarci scrivendo a: info@lucianopavarottifoundation.com